TIFOSI CARRARESE


Lucchese Vi Presenta carrarese i tifosi d’Italia, Serie A, Serie B, Lrga Pro Prima Divisione, Lega Pro Seconda Divisione, Serie D

…:::LA NOSTRA STORIA:::…      

 

I BARBUDOS si sono costituiti il 15 ottobre 1995 data in cui è apparso il primo striscione durante la partita Carrarese – Modena. Siamo nati in uno dei momenti più bui del tifo della curva nord, una curva difficile, allo sbando, sempre più vuota, gremita solo nelle partite di cartello. Rispetto all’entusiasmo e ad i numeri di oggi, in ben pochi seguivamo gli azzurri, tutto era più difficile, trasferte in macchina, pullman incompleti, la gioventù carrarese se ne stava sbattendo (e alla grande!).

In questo triste scenario, con la “benedizione” del grande capo Lauro, apparivano i Barbudos, nome che era stato scelto tra: prima linea o brigata ribelle. All’epoca le uniche presenze in curva erano: il C.U.I.T. ed i “North Boys”. Insieme cominciammo nei limiti del possibile a riorganizzare la curva, mettemmo insieme coreografie discrete con: Livorno, Spezia, Montevarchi e molte altre con una notevole spesa economica. Da allora siamo rimasti pressoché gli stessi, perché non è facile per tutti farsi uno striscione , cucire le bandiere, ciclostilare i volantini ed autotassarsi perché tutto ciò posa essere realizzato. Alcuni ragazzi li abbiamo persi per strada perché ci vuole una mentalità di gruppo, una propria intima coerenza, se no non se ne fa niente! Per noi ULTRAS è un modo unico di pensare fuori dagli schemi dai luoghi comuni, insomma bisogna credere molto in quello che si fa, altrimenti sei tagliato fuori. Da sempre abbiamo una cassa comune, e abbiamo avuto anche un fondo dove per 4 anni abbiamo sfornato: stendardi, bandiere, striscioni usa e getta, preparato le coreografie artigianali, un’unica stanza tappezzata di scritte con l’odore acre delle vernici, con le aste delle bandiere disseminate ovunque, con gli scaffali pieni di vecchi striscioni magari per ricordare un amico che non c’è più. Da ricordare quando abbiamo ripitturato lo striscione “INDIAN TRIPS” assieme al Lauro, ci fece molto piacere perché in quel momento abbiamo capito cosa significasse veramente amare Carrara, la Carrarese, la curva ora dedicata a lui il nostro GRANDE CAPO!

Ricordiamo gli striscioni per Silvia Baraldini, per commemorare la scomparsa del grande Comandante partigiano Alessandro Buccelaria (il “MEMO”), e per Stefano Rossi e gli altri ragazzi che ci hanno lasciato , per onorare i diffidati , e per salutare chi finalmente si è tolto dalle scatole (Grassi).
Siamo da sempre considerati un po’ “rompacuion”, sembra che non ci vada mai bene niente, il fatto è che non ci piacciono i compromessi, quelli li lasciamo ai “benpensanti”, in verità siamo contro ogni repressione, contro i presidenti che vogliono solo “imbottare”, contro i giornalisti che un giorno ti esaltano ed il giorno dopo ti schiaffano in prima pagina, nome e cognome, come se fossi un teppista, e quando anche i giudici ti scagionano scrivono solo un trafiletto informativo senza neanche le scuse, contro tutti quelli che fanno gli ululati perché li fanno in serie A ( e allora è di tendenza), contro quelli che fanno gli striscioni e poi non se ne sa più niente, contro quelli che parlano troppo, contro quelli che spaccano tutto perché sono frustrati da una vita nel resto della settimana deprimente, contro le provocazioni, contro i rigurgiti neofascisti, (e contro chi non li condanna!), contro chi vuole cancellare la storia di una curva e della sua gente. E le tradizioni della città: Carrara anarchica e comunista (pensa un po’ te) ,medaglia d’oro alla resistenza, patria incontrastata dell’antifascismo. Orgogliosi di essere carrarini in tutto e per tutto, nel bene e nel male, nel torto o nella ragione, Ultras “Vecchio*Stile”, dove la coerenza è al primo posto ed è impossibile fare senza.

L’evento però che ha segnato più duramente la nostra storia è stata la scomparsa del nostro capo Lauro……. Rimasti senza parole, è stato un colpo durissimo per tutti quelli che lo conoscevano, che gli erano amici, unico nella sua unicità, Lauro ha lasciato in noi un vuoto incolmabile.

Un altro degli ULTRAS “resistenti” se né andato in silenzio, come era naturale. Ci mancherai tanto compagno di mille battaglie, ci mancherà la tua figura particolare, la tua voce quando facevi “lari oh!”, ma soprattutto ci mancherà una persona straordinaria, un uomo sempre dalla parte dei deboli, delle persone che hanno ragione, che però perdono sempre.

IL LORO SITO

TIFOSI CARRARESEultima modifica: 2010-04-19T17:05:00+02:00da lucchese1905
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento