CITTA’ – TERNI

300px-Terni_-_Palazzo_Spada.jpgTerni è una città di 112.830 abitanti dell’Umbria, capoluogo della provincia omonima e 41º comune italiano per popolazione.

Città ad elevato tasso di sviluppo industriale sin dal XIX secolo, quando furono costituite le acciaierie, ha subito pesanti bombardamenti nel corso della seconda guerra mondiale, che però non le hanno impedito di rimanere uno dei fulcri dell’economia dell’Umbria.

Terni è anche nota come la “Città degli Innamorati”, dato che San Valentino ne fu vescovo e le sue spoglie sono ivi custodite.

« riscopro che Terni… è fra le più celebri e illustri città d’Italia, per cagione di antichità, per dignità sua, pe’magistrati, per grandezza e nobiltà delle pubbliche fabbriche, per gli onori ricevuti e pe’ grandi e prodi e santi uomini prodotti »

(Francesco Angeloni, Historia di Terni, 1646)


La città di Terni è oggi il centro abitato principale dell’omonima conca, nonché una delle città più importanti e popolose dell’area appenninica. Si sviluppa su un piano alla sinistra del fiume Nera, in un territorio alla confluenza della valle del Velino e della Valnerina, dove i fondovalle intersecano gli importanti corridoi naturali appenninici come la valle del Naia, il medio Tevere e la valle del Clitunno, storicamente attraversati dalle principali vie di comunicazione dell’Italia centrale. I primi reperti archeologici, che testimoniano la stabile presenza umana nel territorio, sono emersi da alcuni scavi periferici e risalgono all’Eneolitico e all’Età del Ferro. Dopo la prima metà del III secolo a.C., i Romani fondarono una colonia in territorio nequinate, presso Narni, col nome di Interamna. La colonia fu poi inserita in età augustea nella Regio VI. Interamna divenne sede di una diocesi cristiana dal II secolo e, dopo aver subito le devastazioni delle invasioni barbariche, nel medioevo vide dapprima la dominazione dei Longobardi di Spoleto, del ducato romano e di quello del partito ghibellino cittadino, fino alla definitiva annessione allo Stato Pontificio, avvenuta sotto papa Innocenzo III. Per tutta l’età moderna Terni non fu altro che una città di piccole dimensioni della campagna umbra fino a quando, nel XIX secolo, lo sviluppo industriale e ferroviario prima, e l’istituzione dell’omonima provincia poi, portarono la città, in un periodo di tempo relativamente breve, ad un radicale cambiamento della sua economia e dei suoi equilibri sociali.

CITTA’ – TERNIultima modifica: 2011-01-10T20:30:00+00:00da lucchese1905
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento